Archivi tag: preservativi

Vegan è sexy!

Il consumo di prodotti vegan per il benessere sessuale è in continuo aumento e gli scaffali virtuali dei negozi online si riempiono sempre più di articoli vegan-friendly, dedicati a chi vuole vivere il sesso in modo più coscienzioso, in armonia con l’intero ecosistema.

Perchè vegan non vuol dire solo essere dalla parte degli animali, ma essere dalla parte di tutto il pianeta. L’industria dello sfruttamento animale ha saturato il pianeta, oramai sono noti gli effetti negativi degli allevamenti intensivi sul nostro ecosistema: consumo di risorse idriche, deforestazione, emissioni di gas serra, inquinamento della acque e degradazione del suolo (per chi volesse approfondire ecco qui un documento del LEAD, patrocinato dall’Unione Europea, IFAD, FAO, e vari dipartimenti per lo sviluppo mondiale internazionali).

Chiarito il “perchè vegan?” passiamo al “perchè i normali preservativi in commercio non sono vegan?

Semplice, per la caseina. La caseina è una proteina del latte che viene utilizzata per la lavorazione del lattice nella produzione dei condoms.

La maggior parte dei preservativi è realizzata in lattice di gomma naturale, una resina che viene estratta da piante, quindi di per sé vegan. Per trasformare il lattice in gomma, questa resina viene “vulcanizzata”, ovvero legata chimicamente ad altri ingredienti mediante riscaldamento.

La vulcanizzazione è uno dei processi nella produzione di profilattici ed è proprio in questo processo che vengono aggiunti tutti gli elementi che caratterizzeranno l’elasticità del condom finale. Tra gli ingredienti che si andranno a legare al lattice troviamo gli “addensanti” e tra questi quello maggiormente utilizzato nella produzione di preservativi è la caseina.

Ma è proprio necessario l’utilizzo di questa proteina del latte per ottenere un profilattico sottile, elastico e resistente? Per fortuna no, esistono infatti composizioni alternative che permettono di ottenere un profilattico che rispetti tutti gli standard. I preservativi sono presidi medici e devono rispettare diversi standard di qualità, ISO, ministeriali e quelli stabiliti dalla comunità europea, per essere venduti. Questo per dire, nel caso vi fosse sorto il dubbio, che i preservativi vegani sono sicuri tanto quanto quelli non vegani.

Un’altra caratteristica dei profilattici vegan è quella della politica equo solidale che viene applicata dalle aziende produttrici, perché come avevamo accennato prima, vegan non vuol dire solo dalla parte degli animali. Diverse marche di preservativi vegani, come Glyde e Einhorn, seguono delle severe linee guida di commercio etico e sostenibile. Prossimamente dedicheremo un articolo di approfondimento sui preservativi Einhorn e sui loro magici processi di produzione: etici, trasparenti, pieni di amore e di entusiasmo!

Vegani, privi di sostanze nocive, eco-friendly. Non  solo preservativi! ma anche lubrificanti e gel intimi!

Li usiamo sulla nostra pelle ed entrano in contatto con le nostre parti intime. Sono i nostri alleati per vivere il sesso in modo più appagante e soddisfacente, ma devono anche essere amici della nostra pelle e del nostro pH. Perchè quindi non scegliere VEGAN e BIO anche il lubrificante intimo?

Ecco una selezione di lubrificanti intimi vegan:

  • il famoso “Bioglide“, prodotto in Germania. Senza aromi sintetici, coloranti o conservanti, rispetta gli standard dei prodotti naturali approvati da BDiH. Dermatologicamente e clinicamente testato e cruelty free, non testato sugli animali e senza derivati di origine animale. Lubrificante intimo a base acquosa che può essere utilizzato con i profilattici e i sex toys.
  • L’innovativo “Pjur Vegan Glide“, lubrificante intimo a base acquosa senza conservanti, parabeni, profumi e glicerina, con pH neutro, adatto per le pelli sensibili. Lubrificante intimo vegano, non testato su animali e latex compatibile, quindi adatto all’utilizzo con i preservativi. Anche questo prodotto in Germania.

Vivere il sesso in modo sano, coscienzioso, equo solidale e vegan è una buona cosa, ma è soprattutto SEXY!

 

 

Le donne che utilizzano contraccettivi fanno più spesso l’amore

Lo studio di un team di ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School ha evidenziato che le donne sposate o in una relazione stabile che utilizzano metodi contraccettivi hanno rapporti sessuali più frequenti rispetto alle altre.

Lo studio, iniziato nel 2005, è stato condotto in 47 paesi su oltre 210.000 donne sessualmente attive in età fertile, sposate o conviventi.

A tutte le donne è stato chiesto se avessero avuto rapporti sessuali nelle quattro settimane precedenti e se avessero fatto uso di contraccettivi.

Tra le donne che hanno affermato di far uso di metodi anticoncezionali, il 90% ha dichiarato di aver avuto rapporti sessuali nelle settimane precedenti.

La percentuale è scesa al 72% tra le donne che hanno affermato di non utilizzare metodi contraccettivi.

Se le donne che fanno uso di contraccettivi fanno l’amore più spesso, è soprattutto perché riescono a separare il piacere sessuale da un potenziale rischio di gravidanza, una fonte di ansia che può portare a limitare i rapporti sessuali.

preservativi

Qual è lo scopo di questo studio?

Suzanne Bell, a capo dello studio e studente presso l’Università di Bloomberg, dichiara: “vogliamo che le donne abbiano una vita sessuale  migliore, sana e sicura separando il sesso dall’idea della gravidanza e della fertilità. La contraccezione ci permette questo.

“Sapere quanto spesso le donne fanno sesso – e quale ruolo gioca la contraccezione in questo – ci può dare una migliore comprensione di come il raggiungimento dei nostri obiettivi di pianificazione familiare di migliorare l’accesso ai metodi contraccettivi e di riuscire a soddisfarne la richiesta, potrebbe avere un impatto sulla vita delle persone al di là della diminuizione della vita fertile”.

“La contraccezione moderna offre l’opportunità di ridurre il rischio di gravidanza, senza dover ridurre la frequenza sessuale”.

Una sana vita sessuale è fondamentale per la coppia, ma spesso non viene considerata nei discorsi che riguardano la pianificazione familiare.

La Bell afferma “che la consulenza contraccettiva è spesso inadeguata nei paesi in via di sviluppo e le donne hanno bisogno di una migliore informazione circa le opzioni contraccettive per consentire loro di prendere la decisione migliore su come prevenire le gravidanze indesiderate”.

David Bishai, co-autore dello studio e professore alla Bloomberg School, aggiunge: “per troppo tempo specialisti dello sviluppo hanno detto ai politici  che investire sulla pianificazione familiare avrebbe creato prosperità per le nuove generazioni. Adesso è il momento di un messaggio che si concentri su queste nuove generazioni. Più pianificazione familiare significa più sesso per le coppie ora”.
Questo studio sarà presentato in occasione della Conferenza internazionale sulla pianificazione familiare, che si terrà in Indonesia.

 

 

Farlo protetto è più divertente 😉

Acquista preservativi online su Preservativi.it e approfitta delle offerte speciali acquistando da chi di profilattici se ne intende.

Online dal 2000, con oltre 15 anni di esperienza, Preservativi.it vende preservativi online in assoluta discrezione con pacchi anonimi e spedizioni espresse in 24h.

Su www.preservativi.it troverai qualità, professionalità, privacy e convenienza!

pSalva

Salva